Ricerca e sviluppo informatico

Le attività di ricerca offrono un notevole contributo allo sviluppo dei sistemi economici e sociali. Investire in ricerca e innovazione, infatti, significa accrescere il livello di benessere nel tempo. 

Uno degli istituti di ricerca più importanti in Europa si trova in Italia (su tutto il territorio nazionale) ed è il Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche. L’ente conta sette Dipartimenti tematici, che abbracciano campi di ricerca ampi e diversificati: Scienze chimiche e tecnologie dei materiali, Scienze del sistema Terra e tecnologie per l’ambiente, Scienze fisiche e tecnologie della materia, Scienze bio-agroalimentari, Scienze biomediche, Ingegneria ICT e tecnologie per l’energia e i trasporti, Scienze umane e sociali, patrimonio culturale). La sua mission è di promuove un rapporto attivo con le realtà scientifiche economiche e sociali, sia sostenendo accordi di cooperazione e partecipando a iniziative esterne all’Ente ritenute coerenti con i processi di potenziamento e diffusione dell’innovazione, sia attraverso la promozione e la valorizzazione diretta dei risultati e delle competenze a fini produttivi e sociali, operando il trasferimento tecnologico e di conoscenze dalla ricerca svolta fino al concorso alla creazione d’impresa.

Le attività di ricerca vere e proprie del Cnr si svolgono, tuttavia, negli Istituti, che sono oltre cento, tra cui l’Istituto di Informatica e Telematica (IIT), l’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima (ISAC), l’Istituto dei sistemi complessi (ISC), l’Istituto per lo studio delle macromolecole (ISMAC), l’Istituto di scienze delle produzioni alimentari (ISPA), l’Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione “Alessandro Faedo” (ISTI), ecc.

Un altro centro importante è l’EIT (Istituto europeo di innovazione e tecnologia), con sede a Budapest, in Ungheria. È nato nel 2008 ed è parte integrante di Horizon 2020, il programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione. L’Istituto conto più di 1000 partner ed è la più grande rete europea dell’innovazione. La sua mission è spingere l’innovazione in Europa integrando le imprese, l’istruzione e la ricerca per trovare una soluzione alle pressanti sfide globali, dal cambiamento climatico all’energia sostenibile, passando per una sana alimentazione.

Anche in Francia si trova un importante centro di ricerca, il Cea (Commissariat à l’énergie atomique et aux énergies alternatives). L’Istituto ha dieci sedi sparse nel Paese ed è specializzato nella ricerca nucleare, nelle fonti rinnovabili, nell’ambito militare e medicale. Nell’ambito della ricerca applicata l’ente più importante in Europa è la Società Fraunhofer (Fraunhofer-Gesellschaft zur Förderung der angewandten Forschung) in Germania, fondata nel 1949, con 69 centri. Gli ambiti di ricerca sono difesa e sicurezza, It, scienze naturali, scienza dei materiali e tecnologia microelettronica.